ilove funziona

Io, Daiana e i bei ragazzoni neri vicino la svolta di Solanto

Io, Daiana e i bei ragazzoni neri vicino la svolta di Solanto

Nondimeno insieme Daiana è caso qualcosa di insolito. Mi ci sono imporrato? Devo aver inquietudine? Affare sta succedendo? Daiana, fuggi coraggio da Daiana, fallo attraverso te, mi dico da tre mesi per questa pezzo, e invece ci incessante ad emergere. Passeggiamo verso le vie del borgo, nientemeno. E stasera ‘sta minchiata della discoteca.

«Questi ci vengono per decedere qui» me lo ha detto Daiana adatto stasera per apparecchio, esteso il tragitto durante capire mediante sala da ballo. Sennonché non si riferiva ai vecchietti di Casteldaccia invece per quei quattro neri in quanto camminavano verso ridosso della dello stato 113, all’altezza del curvone senza sbocco di Solanto, mediante quel minuscolo ciglio d’asfalto al di in quel luogo delle strisce bianche della giusta direzione, sopra una via indubbiamente pericolosa in quel qualità di cammino a piedi, dove gli automobilisti corrono mezzo i pazzi, e nessuno si fatto a farla a piedi, una via finalmente cosicché particolare non è stata qualità in le passeggiate. Non era una scena insolita, a dichiarare il effettivo, ci avevamo fatto l’abitudine. Finalmente la norma Bei-Ragazzi-Neri-Che-Camminano-Sulla-Statale-Come-Nessuno-Di-Noi-Si-Sognerebbe-Di-Fare è come i sacchetti di sporcizia agli angoli attraverso le strade, i topi in quanto scappano modo alle luci dei fari, i crateri sull’asfalto dovuti alla cattiva mantenimento del mantello stradale, i cantieri fermi per mezzo di i cartelli “personale al completo” e le carrello mobile giacché stazionano accanto ai cantieri a causa di cinque, dieci, vent’anni. È, insomma, unito spettacolo ordinario. I quattro per diverbio erano bei ragazzi neri, alti, snelli e muscolosi, insieme la loro unico membrana color dell’ebano, liscia e nerissima, giacché dà costantemente l’impressione di una pulita rifinitura, e vestiti mediante droga sportiva, colorata, da mercatino, gli indumenti forniti dai centri di inclusione.